Da «Così parlò il caro estinto»

copertina caro estinto

Salvatore E.
Di me hanno scritto: a imperitura memoria. E ci credo, mai concetto fu così azzeccato. Che primi a ricordarmi sono i Carabinieri.
Nessuno nella mia vita si è salvato, tutti ho imbrogliato. A cominciare da mia madre. Già da piccolo. Lei nascondeva i dolcetti, io li trovavo e li rubavo.
Sono cresciuto e le rubavo spiccioli e banconote.
Sono cresciuto ancora e ho alzato il livello delle bugie e dei raggiri.
Ho fregato aziende, piccole e grandi, locali e multinazionali, lo Stato e il Fisco, avvocati e magistrati, soci fidati e politici scafati. E cuori di donne, di ogni genere. Vedove, vergini, maritate, separate, puttane di strada e d’alto bordo.
All’apice degli onori (m’avevano fatto anche Cavaliere) m’è arrivata tra le mani una carta. L’aria innocua all’apparenza, in realtà una sentenza: referti clinici, l’annuncio di due mesi di vita ancora.
Falsificare la carta, il mio primo impulso.
Solo che stavolta era Lei, la Signora Nera.

estratto dall’omonimo libro © 2016 Guido Sperandio  – my indie books – ISBN  978-1-326-52438-8
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AUTORI CITATI, Guido Sperandio. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Da «Così parlò il caro estinto»

  1. Alessandra ha detto:

    C’è un limite a tutto, prima o poi 😉 Forse in questo caso sarebbe stato meglio prima che poi. Totò, se potesse ancora farlo, aggiungerebbe con un pennello sulla lapide che “era un uomo così antipatico che dopo la sua morte i parenti chiedevano il bis”.

    Liked by 3 people

  2. 65luna ha detto:

    Sei un mito!!! Buona serata,65Luna

    Liked by 1 persona

  3. tiZ ha detto:

    una giustizia, comune, esiste 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...