Da «DETECTIVE OSSODURO – Giallo che più giallo non si può, ci sono perfino un cinesino e un canarino», mini-romanzo, Guido Sperandio, e-BOOK

71c14c05-6e5a-43e4-9a25-c09e529b40fc

19° DISTRETTO.
Ero nel mio ufficio. Me ne stavo sprofondato nella sedia con le zampe allungate sulla scrivanìa, quando l’uccellino di turno appollaiato sul telefono aveva trillato.
Stacco il ricevitore: “Detective Ossoduro!”
“Complimenti! Sei su tutti i giornali” mi aveva investito la voce del mio capo. “Ti hanno definito il cane poliziotto più famoso a Big Bang City e il JOURNAL scrive: Ossoduro è il mastino più mastino di tutti mastini d’America!”
“Vuoi dirmi che mi aumentate finalmente lo stipendio?” io dico, mentre allontanavo la cornetta. Tutte le volte che il capo mi chiamava, riusciva a sfondarmi i timpani.
“UN AUMENTO?!?! La gloria non ti basta?” la voce del capo adesso rischiava di lasciarmi tramortito. E, brutto guaio, i telefoni – a differenza delle radio – non hanno la manopola che ne regola il volume.
“Oss, siamo seri!” incalza il capo “Lo stipendio, vedi piuttosto di continuare a meritartelo. C’è un’indagine da fare. Ti aspettano in Camomilla Street.”

Da «DETECTIVE OSSODURO» 

71c14c05-6e5a-43e4-9a25-c09e529b40fcI QUATTRO DURI QUATTRO.
La prima volta che s’erano messi il giubbotto antiproiettile era stato da cuccioli.
Da allora non se l’erano mai tolto. Neanche a dormire.
Anche perchè erano quattro, e tutti e quattro così uguali, che qualcuno aveva avuto l’idea di scrivere il nome di ciascuno sul giubbotto: Duro Numero Uno, Duro Numero Due… per distinguerli.
Il capo me li aveva fatti trovare intorno al tavolo.
“Quattro per Uno, Uno per Quattro” si erano presentati.
Avevano parlato in coro come un solo cane.
“Piacere” io, anche se il piacere non era così grande.
Ero in piedi da due notti, senza dormire. Mi si chiudevano gli occhi. Dal momento che dovevo tenerli invece bene aperti, avrei preferito un panorama un po’ migliore. Mentre loro, i Quattri Duri Quattro, erano piccoli e brutti. E con la bava.
Tozzetti, la testa attaccata al corpo, senza collo.
Vero, anche: non erano lì per concorrere a una gara di bellezza.

← per tornare all’inizio (home)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...