Le Note del Gufo, 0

Questo il primo post di questo blog, a suo tempo:

Quale futuro per i topi di biblioteca? firmino306
Ragionava un vecchio topo di biblioteca: «Già l’invenzione della stampa e l’abbandono della profumata appetitosa pergamena, hanno assestato un duro colpo alla qualità del nostro cibo, ma adesso con l’avanzare degli e-Books, quale futuro alimentare avranno i nostri figli?»
Pubblicazioni correlate: «Firmino» di  Savage Sam,  Einaudi Stile libero

Già dal post inaugurale allentavo il filo, però adesso – anno nuovo, vita nuova – ho sentito la necessità di un riordino. Di una sana resettata.
Vita e libri non sono un tutt’uno indissolubile?
Ed ecco un indice revisionato, coerente con i propositi finora non sempre perseguiti.

copia-di-3803

Nota: resettando, ho rilevato un post che nonostante sia trascorso più di un anno, continua a riscuotere un insospettabile (o più che spiegabile???) interesse. Riporto il post per dovere di cronaca:

Fica, figa, strafiga
mv2smallE in seguito: sfiga, sfigato/a, strafiga, fico – riferiti a persone, situazioni e cose.
Un tempo, il termine di partenza era appannaggio del linguaggio maschile (definito “da caserma”) e trovava ampio riscontro  sulle pareti degli ascensori e dei cessi pubblici. Generalmente preceduto da un “Viva la…”, accompagnato da abbozzo di schizzo caso mai ci fossero dubbi sul soggetto a cui si riferiva.
Grazie all’evoluzione dei costumi e all’uguaglianza dei due sessi, il termine in questione è diventato consuetudine del linguaggio anche femminile. «Non ho la figa di legno» scrive una blogger vittima di un disperato amore.
In sostanza, le donne ora non fanno che appropriarsi anche verbalmente di qualcosa che a loro, da sempre, appartiene. (Certo, a questo punto però, il fico – albero e frutto – non avrebbe tutte le ragioni per rivendicare i diritti d’autore di anni, se non di secoli, pregressi?)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in LE NOTE DEL GUFO, Sam Savage -. Contrassegna il permalink.

28 risposte a Le Note del Gufo, 0

  1. lallade ha detto:

    La mia libreria è drammaticamente in disordine. Non trovo più nulla. Ho bisogno di arguti consigli. Preparati! Oramai sei un esperto di riordino?

    Liked by 1 persona

  2. Paola C. ha detto:

    ho libri ovunque e ogni volta che voglio riordinare non so da dove iniziare! :/

    Liked by 1 persona

  3. Guido Sperandio ha detto:

    In effetti…
    D’altra parte, fonti bene informate mi ragguagliano di una certa diffusione non tanto dell’uso di una ruspa, ovviamente, ma di strumenti più consoni.
    Hai punito la mia presunzione di essere senz’altro in grado di darti una spiegazione – ammetto di non sapertela dare. Di fronte a certe realtà (e che non sono poche e in ogni campo) mi arrendo.

    Liked by 1 persona

  4. alessialia ha detto:

    Bello essere sotterrati dai libri guidinooooooo!!!! Loro hanno una vita propria… d’altronde io credo che spesso sia il libro a scegliere noi e non viceversa. E se è quello giusto da leggere in quel momento inizia una storia sensuale tra lui e il lettore… e guai a mettersi in mezzo….
    Ps. ti stavo rispondendo sul post di supercalifragilistichespiralidoso, ma è sparito…
    Buon anno guidinoooo!!!!

    Liked by 1 persona

    • Guido Sperandio ha detto:

      Buon anno anche alla capretta e un bacino per cadaun cornino (bada, che non ci sono secondi sensi sulla parola cornini, ma è solo tenerezza).
      Scrivi: “una storia sensuale”, YUM YUM… ti capisco, ma io nel mio caso dovrebbe essere non un libro che è di genere maschile… (lasciami fare lo scemo, la battuta è scarsa, lo so, ma confido nel tuo cameratismo).
      Sì, il post supercalifragilistichespiralidoso è finito cassato nel reset del blog, che adesso ha un nuovo indice e quindi ha conservato solo i post passati dedicati ai libri.
      Ancora auguri, e tanti, la tua energia e partecipazione restino sempre quelle, dove arrivi porti la vita 🙂

      Liked by 1 persona

      • alessialia ha detto:

        Allora mi faccio spuntare tanti cornini cosi mi da i tanti bacini! 😀 oggi ho voglia di coccoleee !!! Ho appena riletto Il piccolo principe, che può piacere o meno, e in mezz’ora si legge, ma io alla fine mi faccio sempre dei grossi pianti… boh… strana io…
        Ahaha vabbe allora la tua storia sensuale puoi averla leggendo un’enciclopedia… 😀 ora sei tu a dover passare la mia battuta!
        Infatti sono andata un po a ritroso e ho visto solo post di libri, arrivando subito al 2015..
        Eh non c’è modo che io cambi, anche se ci provo eh… mi entusiasmo subito che sembro una bimba. Ma poi son capace a rimanerci male per delle scemate… soprattutto nel mondo virtuale…
        Mi dici sempre cose bellissime tu!!!! Grazie tesò!

        Liked by 1 persona

  5. lilasmile ha detto:

    Libri, libri. Ne ho troppi e tanti ancora da leggere. Però da quando sto su wp leggo meno e questo mi dispiace un po’…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...