Alice Munroe e lo strizza-capezzoli

La pratica del sesso era consentita solo in ambito matrimoniale e doveva essere esclusivamente rivolta a procreare. Qualsiasi concessione al piacere era vietata. Così, ogni settimana, un incaricato della chiesa passava i seni delle donne non sposate e ne strizzava i capezzoli. Eventuali secrezioni avrebbero provato l’esistenza di un frutto clandestino del peccato e per la poveretta erano guai.

Accadeva un paio di secoli fa in un angolo della Scozia di stretta osservanza protestante e a raccontarlo è Alice Munro nel suo memoir «La Vista da Castle Rock». Inutile dire che Alice Munro, premio Nobel, lo racconta molto meglio della mia scarruffata sintesi.
Resta comunque una considerazione: chissà se quel tizio, tra un seno e l’altro, si è lavato mai le mani. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Alice Munroe. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Alice Munroe e lo strizza-capezzoli

  1. 65luna ha detto:

    Mi hai fatto ridere…e oggi ci voleva proprio!!! Comunque chissà…io non credo! Buon we,65Luna

    Liked by 1 persona

  2. Alessandra ha detto:

    Guido, che sorpresa! Attendo allora con curiosità un tuo parere su questa grande (a mio avviso) scrittrice, quando avrai finito il libro… 😉

    Liked by 1 persona

    • Guido Sperandio ha detto:

      Mi sorprende che io ti abbia sorpresa! 🙂
      Battute a parte, in realtà – ferma la mia devozione per Hemingway – sono onnivoro. Conseguenza di instancabile curiosità. La biblioteca la vivo come un happy hour, dove ad ogni passaggio, prelevo e mischio, leggo in parte, lascio e riprendo, non temendo accostamenti discutibili.
      Venendo alla signora in questione, mi è piaciuta, l’ho seguita bene. Un po’ pignolescamente nordica in certi tratti (tipicità anglosassone), ma riscattati dallo sfondo in cui l’autrice si profonde generosamente. Scozia e America, vecchi avi europei e pionieri duri-coraggiosi e infaticabili, neo-americani, caratteri dei personaggi, paesaggi funzionali ai fini delle situazioni rese… ho trovato interesse e godimento.
      Nota: il libro non l’ho finito! Meriti la mia sincerità e concedimi l’alibi: un amico ha tanto insistito con «Il Maestro e Margherita» che (debolezza la mia di carattere?) ho lasciato la Munro e iniziato Bulgakov.

      Liked by 1 persona

  3. Pendolante ha detto:

    Pare che il clero trovasse sempre modi nuovi per mettere le mani sulle donne.

    Liked by 2 people

  4. tommasoaramaico ha detto:

    L’igiene prima di tutto.

    Liked by 2 people

  5. Paola C. ha detto:

    questa poi……………….. 🙂 🙂 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...